< indietro

20/01/2022

“COME PAPAVERI ROSSI” Il nuovo romanzo di Angelo Floramo

La narrazione si dilata su tre generazioni, nel tempo e nella geografia, e ha il sapore della lotta e dell’anarchia. È cucita assieme in una lingua sporca, palpitante, selvatica, capace di stupori, rabbie e malinconie, intrisa di una sensualità difficile da contenere. Tra le pagine i paesaggi della Sicilia diventano quelli dell’anima. L’amicizia si interseca con la passione politica, l’amore più puro con quella febbre animale capace di ammalare le pieghe del cuore. Infine approda nel 1926 a Sveto, un villaggio di sassi sloveno diventato italiano per forza alla fine della Grande Guerra. È lì che il ferroviere socialista di Fùrniri metterà radice, mentre sotto le pietre dell’altopiano, in quel Carso così lontano, sta già dischiudendosi il seme di un’altra storia. Dove gli uomini e le donne sono simili ai papaveri. Pronti a innalzare la bandiera rossa della rivolta sull’alito della Primavera. Cadono alle volte. Ma ritornano sempre numerosi, ogni volta che la falce crede di averli tagliati via per sempre.

Angelo Floramo dialogherà con Martina Delpiccolo

Obbligatoria la prenotazione
Per iscriversi all’evento si deve dichiarare il nome, cognome, numero di telefono, e-mail.

Dalla data del 6 agosto verrà richiesto, prima di accedere all’area l’esibizione del GREEN PASS, personale ed in corso di validità ed eventuale documento di riconoscimento.
Il responsabile per il controllo all’entrata/uscita e sorveglianza è già stato contattato per effettuare i controlli per la sicurezza.


Luogo dell'incontro: ristorante Nuovo Doge
Villa Manin di Passariano (Udine).

Giovedì 20 gennaio 2022.
Inizio ore 20:30.

Ingresso libero.

Servizio Prenotazione
Se sei Socio del Caffè Letterario Codroipese puoi prenotare un posto al tavolo.
Per prenotare clicca qui
Puoi prenotare anche al numero: 3356645827 signora Gaetana
o tramite email: info@caffeletterariocodroipese.it

La prenotazione può essere fatta anche nella sede dell'evento prima di
entrare.

Caffè Letterario Codroipese ringrazia

CLICCA QUI